Primavera, l'arma di Calvano: "Sempre umili"