La vera chance rossonera di Didac, il messaggio d'addio ai suoi "successori"