Monto e Noce: il dubbio azzurrossonero