Nesta, niente USA: ancora un anno rossonero?