Sheva, mio Sheva: quando la classe non ha età