"Caro Adriano, non ti credo!"