Tra retroscena e confessioni, Montolivo: "Il mio destino era rossonero"