Abate: "Rigore? Ho parlato con Rizzoli: il mio braccio era largo, ma fermo"