editoriale - Allegri, panettone mangiato e tasche svuotate prima del tempo