Il Milan affronta l’Atletico Madrid negli ottavi di finali di Champions League: domani sera a San Siro, alle 20,45, sarà grande calcio. I rossoneri, unica squadra italiana rimasta in lizza per la conquista del trofeo, avranno di fronte un avversario davvero complicato, come gli spagnoli. Clarence Seedorf, però, appare fiducioso per questa sfida di andata e spera di riuscire a conquistare un risultato positivo in vista della difficilissima trasferta del “Vicente Calderon”. Diego Pablo Simeone torna al Meazza, in quello stadio che l’ha visto protagonista di tante sfide con la maglia dell’Inter: i suoi ragazzi stanno conducendo una stagione straordinaria e il doppio confronto con il Milan rappresenterà un’ulteriore prova di maturità.

Il tecnico rossonero arriva alla partita dell’anno con parecchi problemi di organico. Tra squalificati, infortunati e giocatori non inseriti nella lista Champions, sono ben dieci gli indisponibili in casa Milan: Montolivo, Muntari, Zapata, Birsa, Robinho, El Shaarawy, Cristante, Silvestre, Saponara, Honda. Abbiati avrà il compito di disinnescare le conclusioni in porta degli spagnoli. In difesa, da destra verso sinistra, dovrebbero agire De Sciglio, Rami, Bonera, Emanuelson. Cerniera di centrocampo formata da Essien e De Jong. Sulla trequarti spazio a Kakà, Taarabt e Poli, che agiranno dietro l’unica punta Balotelli. Pazzini sarà l’arma da utilizzare a partita in corso.

Diego Pablo Simeone ha, senza ombra di dubbio, meno problemi di formazione. Gli unici indisponibili sono gli infortunti Manquillo, Tiago e Filipe Luiz (quest’ultimo l’unico titolare che mancherà all’appello). Ha recuperato dall’infortunio subito recentemente David Villa, che però potrebbe accomodarsi in panchina. L’undici che l’ex Lazio ed Inter schiererà in campo, con il suo consueto 4-4-2, non dovrebbe discostarsi molto da questo: Courtois; Juanfran, Miranda, Godin, Insua; Koke, Gabi, Mario Suarez, Arda Turan; Diego Costa ed uno tra l’ex juventino Diego e David Villa (con il primo che appare al momento favorito).

Tags: