Essien Milan: 4 mesi paradossali, una cessione doverosa. Ecco perché