Seedorf Milan, ora l'esonero è (poco) più lontano: ecco perché