L’addio di ElShaa lo conferma: progetto giovani, solo una scusa