CorSera, Mastour: poco campo, tanto mercato