Via El Shaarawy, forse anche Menez. Nasce il Milan di Sinisa