Oggi ElShaa e non solo, domani forse Romagnoli: l'italMilan di Berlusconi sta prendendo forma