MILAN-PERUGIA/ Honda e Adriano decisivi, bene anche i quattro dietro