Milan, così no. Si va all'attacco: servono i gol delle punte