Primavera di sofferenza: Vido castiga il Vicenza, ma si fa male