Donnarumma: "Io, forte perché umile. E in porta per colpa di mio zio. Oggi direi di no al Barcellona"