Milan, il 4-4-2 è croce e delizia: scendono Kucka e Cerci, salgono Luiz Adriano e De Jong. L'analisi