Adesso anche De Jong ha il suo perché. E il 4-4-2 lo avvantaggia