Mercato immobile, ma non è colpa di Luiz Adriano