Sinisa, la cabala ti sorride: la prima del nuovo anno va (quasi) sempre bene