Rinnovo a prescindere: perché?