Pioggia di fischi per Honda, ma il giapponese sorride