Auguri a noi, nel "giorno-beffa" di Miha: adesso serve più serenità