CorSport: Miha e gli altri, quando una gara decide il futuro