Storia rossonera: nel segno di Stefano Eranio