Brocchi, segnali da predestinato: la vittoria è fortunata