José Mauri, quando la garra lascia il segno