Berlusconi mastica ancora amaro, ma la squadra è con Sinisa