Da cavallo di battaglia a macigno pesantissimo: Balo e il rigore maledetto