GaSport, un tesoro chiamato Donnarumma