Josè Mauri: "Le panchine mi innervosivano. Adesso posso riscattarmi"