Non c'è posto per Berlusconi nel Milan dei cinesi