Niang, una "ragazzata" che potrebbe costare caro