Otto anni fa Dinho, ora Lapadula e Vangioni