L'ufficiosità di Silvio apre nuovi scenari