Premium, passo indietro di Vivendi: effetti in vista anche sul Milan?