Il closing non diventi l'alibi della stagione