COMUNICATO FININVEST/ La situazione sulla solidità della cordata cinese