Honda, il declino del samurai