Niang talismano prezioso, ma al Milan servono anche i suoi gol