Derby beffardo, ma il Milan maturo e realista non pianga