Silvio, perché crederci fessi?