De Sciglio e Calabria, Montella riscopre il valore dei terzini