Milan, testa libera ma per la Champions servono: approccio migliore, più costanza e i gol di Bacca e Niang