Oscar Damiani: "Montella è l'uomo giusto, ma necessita di una società forte"