Sarri suona la sveglia, il Milan torna alla realtà